Amaretti morbidi

Oggi mi sono cimentata nella preparazione di questa prelibatezza, gli amaretti morbidi o amaretti di Mombaruzzo di dove si dice siano originari.

Ingredienti:

200gr. di mandorle tritate
200gr. di armelline (o mandorle amare) tritate
900gr. di zucchero
60gr. di albume d’uovo

Preparazione:

Lasciate a bagno le mandorle una decina di minuti, sbucciatele e tritate le mandorle e le armelline e bagnarle con un poco di albume. In una terrina mescolate lo zucchero col restante albume, unire poi le mandorle e continuate a mescolare fino ad ottenere una pasta densa e grumosa.


A questo punto create delle palline cicciottelle e disponetele sulla carta da forno. Spennellate ogni amaretto con un pochino di acqua.


Informate a 150°C per 20 minuti. Fate attenzione a non cuocerli troppo altrimenti non resteranno morbidi.


Note:

Le armelline o mandorle amare sono difficili da trovare, io ammetto di non averle trovate, ma se così fosse non disperate, la soluzione c’è! Al supermercato tra le varie fialette di aromi vari c’è l’aroma di mandorle amare, io ho utilizzato quello però bisogna apportare qualche modifica alle dosi. Bisognerà utilizzare 400gr. di mandorle tritate, 400gr. di zucchero, 60gr. di albumi e poco più di mezza fialetta di aroma di mandorle amare. Nel caso voi riusciste a trovare le armelline avvisatemi perché vorrei fare altri dolci con queste, ma non le trovo!


Come potrete vedere dalle dosi è un prodotto molto zuccherino pertanto non ne consumerei quantità industriali anche se devo ammetterlo che io ne vado matta, sono golosissimi e uno tira l’altro!

Monica

4 Comments

  1. cioccolatoeliquirizia 4 maggio 2015 at 19:29

    Fantastici….pensa che anche io li faccio simili ma la mia ricetta viene dalla sardegna, da dove è originaria mia madre….piccolo il mondo!!!! Comunque sono divini…..

  2. Monica Cazzaniga 4 maggio 2015 at 20:31

    Si? Secondo me ci sono tante ricette simili anche se originarie di regioni differenti!
    Comunque da qualunque parte provengano sono ottimi!

  3. Stefania FornoStar Oliveri 4 maggio 2015 at 20:39

    No, ancora non le ho trovate ed uso anche io l'aroma… ma non ho mai fatto gli amaretti in casa, io lo uso per la pasta di mandorle

  4. Monica Cazzaniga 4 maggio 2015 at 20:55

    Io non so quanti posti ho girato. .ma nulla. .guarda gli amaretti in casa sono il top veramente! Ho mio marito che continua a chiedermi di rifarli. . Nei prossimi giorni però voglio provare a fare una torta "amarettosa" 😉

Leave a Reply