Torta al cacao, nocciole e cannella senza glutine, latte, uova e zuccheri raffinati

Il mondo della cucina come la vita in generale è ricca di sfide ed ostacoli da superare per ottenere i risultati che ci prefissiamo nella nostra mente. Non sempre è facile raggiungere l’obbiettivo prescelto, talvolta può essere molto difficoltoso, si può inciampare e quindi metterci un pò più di tempo, l’importante però è rialzarsi e non arrendersi perché prima o poi i nostri sforzi verranno premiati con ottimi risultati. Anche la cucina è una sfida e soprattutto realizzare ricette “senza” può farci incontrare diversi ostacoli, ma superarli dopo una caduta ci darà una soddisfazione impagabile.

tortaleti4

La ricetta di oggi è proprio una sfida di questo tipo, è infatti stata realizzata per partecipare al contest di Letizia di Senza è buono che, in occasione del secondo compleanno del suo blog, ha scelto di dare il via a questa raccolta di ricette dolci dei “senza”, chiamata appunto “Un dolce senza è buono per tutti“. La regola di base era la scoperta e la sperimentazione di ricette in primis senza glutine, ma volendo associandole anche ad altri “senza”. Nel mio caso specifico il senza glutine è già di casa, come anche la realizzazione di dolci senza latte e lattosio, pertanto ho deciso di aumentare il grado di difficoltà personale omettendo dagli ingredienti uova e zuccheri raffinati. Devo dire che il risultato mi ha soddisfatta, ma ancora di più mi sono divertita a studiare, cercare e sperimentare una ricetta con tanti “senza”, ma ricca di bontà e sapore.

contest-s-e-b

Il dolce rientra nella categoria torte soffici ed è stata realizzata utilizzando grano saraceno, amido di mais (utile come sostituto delle uova) e cacao. Ho poi aggiunto le nocciole tritate, la cannella e la polvere di un chiodo di garofano. Infine al posto del burro e del latte ho utilizzato olio di riso e latte di nocciole, mentre al posto dello zucchero semolato ho optato per quello di canna integrale.

tortaleti2

Ingredienti:

180gr. di farina di grano saraceno *
100gr. di zucchero di canna integrale
80gr. di nocciole sgusciate
70gr. di olio di riso
50gr. di amido di mais *
50gr. di cacao amaro *
8gr. di lievito per dolci *
400ml. di latte di nocciole *
1 chiodo di garofano
Cannella q.b.
Zucchero a velo q.b. *

Gli alimenti contrassegnati con * per essere idonei al consumo da parte di un soggetto celiaco devono riportare sulla confezione o la dicitura “senza glutine”, o il marchio della spiga barrata oppure essere inseriti nel prontuario degli alimenti AIC.

tortaleti5

Procedimento:

Prima di tutto mettete in una terrina la farina di grano saraceno, l’amido di mais, il lievito, il cacao amaro, la cannella ed il chiodo di garofano grattugiato e setacciateli in modo che non ci siano grumi. Nel frattempo frullate grossolanamente le nocciole ed aggiungetele alle farine unitamente allo zucchero di canna integrale.

A questo punto versate a filo prima l’olio di riso, poi il latte di nocciola mentre con una frusta mescolate il tutto in modo da ottenere un impasto omogeneo e privo di grumi.

Prendete una tortiera, foderatela con carta da forno e versateci il composto realizzato. Infornate a 180°C per 35 minuti ed una volta pronta lasciatela raffreddare prima di toglierla dallo stampo e spolverizzarla con lo zucchero a velo.

tortaleti1

tortaleti3

 

 

6 Comments

  1. Leti - Senza è buono 25 novembre 2016 at 15:03

    Tesorino finalmente trovo un attimo per scriverti: ho adorato questa torta al primo sguardo e presto la preparerò, sarà protagonista della mia colazione <3 grazie per averla dedicata alla mia raccolta. un abbraccio, Leti

    1. Monica Cazzaniga 25 novembre 2016 at 21:47

      Ciao Leti! Visto che golosità? Mi sono davvero tanto impegnata perché volevo cimentarmi col “senza uova” e sono soddisfatta del risultato ottenuto!

  2. Erica Di Paolo 27 novembre 2016 at 13:23

    Che meraviglia! Voglio assolutamente provarla! Ho tutto ?
    Complimenti Monica.

    1. Monica Cazzaniga 27 novembre 2016 at 13:26

      Ciao Erica! Grazie!
      La cosa infatti che secondo me può invogliare le persone a realizzare questa torta è la facile reperibilità degli ingredienti che spessissimo abbiamo in casa.
      Fammi sapere quando la fai come ti sembra! A presto 🙂

Leave a Reply