La prova costume si avvicina…tre toccasana semplici che ci possono aiutare!

Con la primavera si avvicina anche la fatidica prova costume! Per affrontarla alcuni si mettono a dieta ferrea oppure si addentrano in strane diete “fai da te” in cui tolgono totalmente alcuni alimenti, cosa che fa più male che bene, per poi reintegrarli in autunno (e rimettere tutto il peso precedentemente perso). Io personalmente non ho la minima intenzione di privarmi dei piaceri del cibo per mettere il costume due settimane all’anno, però cerco giorno per giorno di curare la mia alimentazione riducendo al minimo il consumo di merendine industriali, cibi pronti o fritti ed alcolici, provando a mantenere il mio peso corporeo il più possibile costante 365 giorni all’anno, indipendentemente da estate o inverno.

prova1

Ci sono però tre accorgimenti interessanti che mi ha consigliato il mio osteopata e che documentandomi su internet ho trovato interessanti in quanto richiedono veramente uno sforzo pressoché minimo, ma danno un aiuto considerevole al nostro corpo.

Il primo è quello di iniziare la giornata con un bicchiere di acqua tiepida e mezzo limone spremuto prima di fare colazione. Questo accorgimento pare sia seguito anche da moltissime modelle e ha l’utilità in primis di reidratare il corpo rimettendo in moto le funzioni vitali. Il limone ha un forte potere alcalinizzante ovvero di eliminare le tossine in eccesso ed aiuta la digestione (vedi i classici sorbetti o quando abbiamo la nausea la classica limonata), rafforza il sistema immunitario in quanto ricco di vitamina C, è un ottimo antiossidante, stimola la diuresi ed elimina senso di gonfiore. Altro beneficio del limone è il contenuto di pectina al suo interno, fibra che riesce a diminuire il senso di fame.

prova2

Il secondo accorgimento che possiamo adottare nella nostra dieta quotidiana è iniziare il pranzo e la cena con una porzione di verdura cruda, la classica insalatona mista. La domanda può sorgere spontanea, cosa cambia mangiarla prima e non durante il pasto ad esempio come contorno? In primo luogo la verdura viene spesso usata appunto come contorno che, tradotto in termini pratici, serve a tappare gli ultimi spazietti rimasti vuoti nel nostro stomaco, riducendo quindi spesso al minimo le dosi di verdura assunte. Mangiandola prima del pasto invece ne assumeremo una maggior quantità ed inizierà a riempire lo stomaco dando quindi un senso di sazietà e riducendo le dosi di altri alimenti, che non vuol dire però eliminarli, ma semplicemente consumarne una quantità più moderata. A stomaco vuoto si assorbono meglio le sostanze nutritive contenute nelle verdure crude, le quali sono ricche di fibre e migliorano la digestione, riducendo il senso di gonfiore post-pasto.

prova3

Il terzo punto a mio avviso utilissimo per tutti è bere molta acqua (possibilmente naturale e non gassata). Il consumo ideale sarebbe di 2 litri al giorno. Bere molto stimola la diuresi, riducendo il problema della ritenzione idrica ed aiutando a perdere peso, è anche utile nell’eliminazione più rapida delle tossine. Altra cosa importante è il miglioramento della digestione, aiuta ad idratare il corpo e i nostri organi ed inoltre rende ben idratata la nostra pelle facendola risultare anche più bella.

prova4

Questi tre accorgimenti possono esserci quindi molto, molto utili in vista dell’estate, ma anche per aiutare il nostro corpo a stare meglio durante tutto l’anno! Inoltre sono adatti a intolleranti al glutine, lattosio, uova e lieviti…insomma perfetti per tutti!

Potrebbero interessarti anche...

Leave a Reply