Finta pizza

Con questa ricetta partecipo al contest “Dieta Mediterranea? Si, grazie!” organizzato dall’Azienda Ospedaliera Federico II di Napoli in collaborazione con l’Associazione Italiana Foodblogger.

Banner dieta mediterranea contest

La ricetta di oggi concorre nella categoria piatti unici e si tratta di una “finta pizza” realizzata senza l’ausilio di farine e lieviti. La base infatti è preparata con uova e patate lesse schiacciate con l’aggiunta di un tocco di pangrattato, per renderla un pò più croccante, e noce moscata, per evitare l’utilizzo del sale. La farcitura invece prevede un sugo di pomodoro fresco realizzato con pomodori maturi, origano ed un filo d’olio extravergine d’oliva, mozzarella, zucchine grigliate, funghi ed un paio di foglie di basilico. Ho scelto di utilizzare ingredienti semplici che abbiamo tutti in casa e che, in caso contrario, sono semplicemente reperibili.

La fase di cottura prevede due step, il primo per la sola base fino a rendere la stessa leggermente croccante, realizzato in forno. Una volta pronta la base si passerà alla farcitura della nostra “finta pizza” per poi ultimare la cottura, giusto una decina di minuti, per sciogliere la mozzarella e rendere caldi anche gli altri ingredienti.

Pizzafinta1

Ingredienti (per 2 persone):

500gr. di patate
2 uova
50gr. di pangrattato senza glutine *
1 zucchina
30gr. di funghi porcini
3 pomodori maturi
50gr. di mozzarella
Olio extravergine d’oliva q.b.
Origano q.b.
Basilico q.b.
1 spicchio d’aglio

Gli alimenti contrassegnati con * per essere idonei al consumo da parte di un soggetto celiaco devono riportare sulla confezione o la dicitura “senza glutine”, o il marchio della spiga barrata oppure essere inseriti nel prontuario degli alimenti AIC.

Pizzafinta2

Procedimento:

Come prima cosa sbucciamo le patate e lessiamole, una volta pronte trasferiamole in una terrina e schiacciamole grossolanamente con l’aiuto di una forchetta aggiungendo poi le due uova ed un pizzico di noce moscata. Lavoriamo questo impasto fino a renderlo omogeneo, dopodiché oliamo leggermente una teglia tonda e distribuiamo il composto livellandolo in modo uniforme.

Cuociamo in forno a 200°C per 30 minuti ed una volta cotto lasciamolo intiepidire prima di procedere alla farcitura.

Nel frattempo, mentre la base della nostra finta pizza è in forno, prepariamo il sugo che stenderemo sopra la stessa per farcirla. In una padella mettiamo un filo d’olio ed aggiungiamo i pomodori che avremo spelato. Lasciamo cuocere a fuoco lento e quando inizieranno ad ammorbidirsi con la forchetta schiacciamo i nostri pomodori fino a ridurli in polpa. Aggiungiamo poi l’origano per evitare di utilizzare il sale e teniamo da parte fino al momento di stenderla sulla base.

Per la farcitura, oltre a preparare la mozzarella tagliata, affettiamo la zucchina e grigliamola in padella mentre in un’altro tegame scaldiamo un filo d’olio, aggiungiamo l’aglio schiacciato ed i porcini tagliati a pezzettoni. Fate cuocere questi ultimi fin quando non si saranno ammorbiditi ed eliminate lo spicchio d’aglio.

A questo punto tutto sarà tutto pronto per passare alla fase di farcitura. Stendete la polpa di pomodoro sulla base della finta pizza precedentemente cotta in forno, aggiungete poi mozzarella, zucchine grigliate e funghi ed infornate a 180°C per 10 minuti o comunque fino quando la mozzarella non si sarà ben sciolta.

Quando il tutto sarà pronto aggiungiamo un filo d’olio e qualche fogliolina di basilico come guarnizione, dopodiché servite ancora calda.

Pizzafinta3

Note:

La scelta della farcitura può essere soggettiva, io ho scelto le zucchine che sono una verdura che amo particolarmente, oltre ad essere particolarmente digeribili. Altri potrebbero optare per melanzane e peperoni grigliati, oppure radicchio,  rucola, asparagi o spinaci. Parecchi ortaggi si prestano a ricoprire questo ruolo, sta a voi poi scegliere quale preferite.

Potrebbero interessarti anche...

2 Comments

  1. Leti - Senza è buono 29 agosto 2016 at 18:20

    Altro che finta pizza! Questa versione è mille volte più buona! E poi è sana, semplice, senza lievito (che spesso causa fastidiosi gonfiori)e ha un aspetto delizioso…insomma da provare! Bravissima Monica! Un abbraccio grande grande

    1. Monica Cazzaniga 29 agosto 2016 at 19:17

      Leti <3
      Grazie mille! Si è sfiziosa...diciamo che fatta in teglia rettangolare e tagliata poi a quadratini è perfetta anche da servire tra gli antipasti! Si presta a diverse occasioni!

Leave a Reply