Dado vegetale granulare

E’ risaputo che la frenesia della vita quotidiana non ci regala sempre tempo a sufficienza per realizzare il brodo adatto alla preparazione dei nostri risotti, pastine e quant’altro ne richieda l’utilizzo. Con l’arrivo della stagione fredda poi si intensificano le richieste di brodo e l’idea di ricorrere a quello granulare o al dado in vendita nei supermercati carico di glutammato, conservanti e quant’altro non ci riempie certo di entusiasmo.

Ho quindi provato a realizzarlo da me pensando non fosse poi così difficile, ed infatti non lo è per niente e non richiede nemmeno particolari capacità in cucina al contrario di quanto si possa pensare.

Cosa serve per prepararlo? Verdure a piacere e secondo il proprio gusto e sale grosso. Io ho scelto di utilizzare patate, carote, cipolla bianca, sedano ed una manciatina di prezzemolo, ma si può anche scegliere di aggiungere aglio, zucchine e pomodoro o, in alternativa, prepararlo solo con carota, cipolla e sedano. Tutto dipende da cosa abbiamo a disposizione e come lo vogliamo preparare.

Per le dosi regolatevi voi in base alle vostre esigenze, tenete presente che il sale necessario dovrà essere circa 1/3 del peso totale delle verdure utilizzate, se quindi avrete utilizzato 900 grammi di verdure vi serviranno 300 grammi di sale.

brodogran2a

Ma vediamo ora come realizzarlo.

Ingredienti:

2 patate
4 carote
4 gambe di sedano
1 cipolla bianca
1 manciata di prezzemolo
250gr. di sale grosso (il peso totale delle mie verdure era di circa 750gr.)

brodogran1

Procedimento:

Prima di tutto spelate, pulite e tagliate a pezzettoni le vostre verdure e mettetele in una pentola antiaderente con il sale. Fate cuocere a fuoco lento mescolando di tanto in tanto e vedrete che nella pentola inizierà a formarsi dell’acqua derivante dalla cottura delle verdure. Quando avranno rilasciato parecchia acqua sul fondo della pentola, alzate il fuoco fino a farla evaporare. Mi raccomando tenete d’occhio la situazione e mescolate di tanto in tanto per evitare di bruciare le verdure.

Quando le verdure avranno smesso di rilasciare acqua e quella formata risulti completamente evaporata, spegnete il fuoco, preparate una teglia foderata con carta da forno e distribuitevi le verdure.

Ora dovremo passare alla fase di asciugatura ed essiccazione. Mettete in forno ventilato a 140°C per circa 1 ora e mezza, avendo l’accortezza di girare di tanto in tanto le verdure sulla teglia. Lasciate cuocere fino a quando le verdure stesse toccandole risulteranno belle dure ed asciutte anche all’interno.

A questo punto togliete dal forno, lasciate intiepidire e mettetele in un mixer dove frullerete il tutto molto finemente. Travasate la polvere ottenuta in barattoli di vetro e, prima di chiudere il coperchio, assicuratevi che la polvere si sia raffreddata per bene.

Dopo questa serie di semplicissime operazione avrete pronto il vostro dado granulare homemade da utilizzare per la preparazione del brodo da utilizzare nelle vostre ricette. La modalità di utilizzo è la medesima di quello che si compra al supermercato, ma con questo avrete la certezza di utilizzare un prodotto sano, privo di conservanti, glutammato, glutine ed alimenti poco sani di ogni genere, oltre che risultare più saporito. Se poi avete la fortuna di realizzarlo con la verdura del vostro orto sarà ancora più buono e bio!

brodogran3a

Potrebbero interessarti anche...

10 Comments

  1. Leti - Senza è buono 27 novembre 2016 at 19:35

    Che bella ricettina <3 proverò senz'altro, sai che sono una patita delle preparazioni naturali e home made 😀 bravissima come sempre, un abbraccio

    1. Monica Cazzaniga 27 novembre 2016 at 19:47

      Grazie mille Leti! Fammi poi sapere come va la prova!

  2. Lucia Grimaldi 29 novembre 2016 at 19:14

    Bravissima! Lo farò al più presto!

    1. Monica Cazzaniga 29 novembre 2016 at 19:16

      Grazie!
      Fammi sapere poi come ti sembra! 🙂

  3. Mirella Olivieri 15 gennaio 2017 at 19:31

    Scusami ma il sale quando lo metti ? Quando frulli ?
    Ciao grazie. Mirella

    1. Monica Cazzaniga 16 gennaio 2017 at 8:55

      Queste informazioni le trovi nel procedimento. Il sale lo metti in pentola con le verdure e triti alla fine della cottura in forno

  4. Mirella Mari 28 gennaio 2017 at 21:45

    Ciao Monica, ho seguito la tua ricetta del dado granulare. Non avevo patate quindi ho aggiunto una zucchina del rosmarino e salvia, mi è venuto benissimo e per insaporire i cibi è ottimo ma per fare il brodo per la pastina non mi piace . Secondo te utilizzando lo stesso procedimento lo posso completare con qualche altra verdura che gli dia un sapore più gradevole per fare il brodo?
    Ti ringrazio per la cortesia e per la tua ricetta.

    1. Monica Cazzaniga 28 gennaio 2017 at 21:52

      Ciao Mirella, mi fa davvero piacere che ti sia piaciuto.
      Come scritto nell’articolo uno può decidere di mettere ciò che preferisce. Alcuni aggiungono addirittura spezie ed erbe aromatiche. Io ho scelto di tenerlo con un gusto molto delicato soprattutto per quando lo utilizzo nei risotti. Per le altre cose aggiungo eventualmente il condimento mentre le cucino.
      Grazie a te per aver provato la mia ricetta e se già non lo hai fatto iscriviti alla mia newsletter..ci saranno sorprese molto, molto presto!

      1. Mirella Mari 29 gennaio 2017 at 20:42

        Ti ringrazio per la pronta risposta, mi iscrivo sicuramente alla tua newsletter ma mi spiego meglio circa la mia domanda sul dado da brodo: io uso molto il dado per fare la pastina e così come l’ho fatto non mi piace quindi vorrei provare a modificare questo già fatto aggiungendo delle altre verdure essicate naturalmente per portarlo ad un gusto che mi piace di più. Che dici faccio un pasticcio?? Scusa per la mia replica ma essendo la mia prima volta sono un pò imbranata. Ciao Mirella

        1. Monica Cazzaniga 29 gennaio 2017 at 21:02

          Ciao Mirella! Io non ho mai provato ad aggiungerle dopo, ma non dovrebbe esserci nessun problema. A questo punto utilizza altre verdure, l’unica cosa segui lo stesso procedimento delle prime, poi mescola il brodo granulare che hai già con il nuovo ?

Leave a Reply