Cioccolatini con polvere di more e lamponi

Oltre alla colomba un’altra cosa che caratterizza il periodo di Pasqua è l’abbondanza di cioccolato sotto ogni forma possibile ed immaginabile: uova grandi e piccole, ovetti, coniglietti e persino colombe sono disponibili in ogni misura e tipologia di cioccolato, da quello più classico fondente o al latte, fino a quello bianco o quelli aromatizzati.

Questa consapevolezza mi ha spinto quindi a realizzare dei cioccolatini un pò speciali che all’apparenza vi sembreranno normalissimi, mentre in realtà sono stati aromatizzati in maniera differente. Quelli al cioccolato fondente sono arricchiti con polvere di lamponi, mentre quelli bianchi con polvere di more.

Vi chiederete ora dove ho trovato queste due polveri, domanda che mi è stata fatta un pò da tutti coloro che hanno assaggiato questi cioccolatini o li hanno visti prima che postassi la ricetta. Semplicemente l’ho realizzata io, con un pò di pazienza, ma ci sono riuscita e senza dover ricorrere all’essiccatore, che non ho.

Il procedimento per realizzarla è veramente semplice, dovrete prendere i vostri lamponi e le vostre more, pulirli e disporli ordinatamente su una teglia foderata. Accendete quindi il forno ad una temperatura di circa 70°C ed una volta caldo infornate la vostra teglia per circa 1 ora e mezza, trascorso questo lasso di tempo controllate lo stato dei vostri frutti e girateli dall’altro lato proseguendo con l’essiccazione alla medesima temperatura per lo stesso tempo. Potrebbe volerci più tempo, ma anche meno tempo, tutto dipende da quanta acqua è contenuta nel frutto, pertanto vi consiglio di controllare la situazione ogni 30 minuti. Quando saranno ben essiccati ve ne renderete conto perché prendendoli in mano risulteranno appunto secchi e se tentate di spezzarli risulteranno ben duri e croccanti. A questo punto dovrete lasciarli raffreddare e poi trasformarli in polvere scegliendo se passarli nel mixer, se volete una polvere più fine, oppure utilizzando un mortaio se volete una polvere più grossolana.

Se non avete tutto questo tempo per realizzare la polvere, in commercio si trova già la frutta essiccata, potrete quindi acquistare quella e triturarla.

Ingredienti:

150 gr. di cioccolato fondente o bianco *
Polvere i lamponi e more q.b.

Gli alimenti contrassegnati con * per essere idonei al consumo da parte di un soggetto celiaco devono riportare sulla confezione o la dicitura “senza glutine”, o il marchio della spiga barrata oppure essere inseriti nel prontuario degli alimenti AIC.

Procedimento:

Prendete il cioccolato e tritatelo grossolanamente, mettetelo in un pentolino ed adagiatelo in uno di dimensioni maggiori riempito d’acqua in modo da scioglierlo a bagnomaria.

Quando sarà ben fuso tenete d’occhio la temperatura. Il cioccolato fondente non deve superare i 50°C, mentre quello bianco i 45°C.

Versate poi il cioccolato su una lastra di marmo e con una spatola d’acciaio espandete il cioccolato e riportatelo poi verso l’interno. Ripetete questo movimento fin quando non si sarà leggermente raffreddato. Il cioccolato fondente non dovrà scendere sotto i 28-29°C mentre quello bianco i 26°C.

A questo punto travasate nuovamente il cioccolato nel pentolino e scaldatelo a bagnomaria aggiungendo al cioccolato fondente la polvere di lamponi, mentre a quello bianco quello di more. Portate quindi ad una temperatura di 31°C il cioccolato fondete ed a 28°C quello bianco. Versate quindi velocemente il cioccolato fuso negli stampi, picchiettateli sul tavolo per evitare la formazione di bolle d’aria e lasciate raffreddare in frigorifero per alcune ore.

Quando il cioccolato si sarà indurito toglietelo quindi dagli stampi e sarà pronto per essere mangiato.

Potrebbero interessarti anche...

Leave a Reply