Polpo con purè di cavolfiore

Con questa ricetta partecipo al contest “Dieta Mediterranea? Si, grazie!” organizzato dall’Azienda Ospedaliera Federico II di Napoli in collaborazione con l’Associazione Italiana Foodblogger.

Banner dieta mediterranea contest

Questa ricetta concorre nella categoria secondi piatti e prende come spunto il più classico polpo con patate. Partendo infatti da questa ricetta tipica della nostra tradizione ho elaborato questa variante dove il polpo però viene accompagnato da un purè di timo e cavolfiore. Inizialmente volevo optare per il classico purè di patate, che accompagnerebbe ugualmente bene il polpo, ma poi ho optato per il cavolfiore date le sue proprietà. Questo ortaggio infatti ha un apporto calorico molto basso, ma allo stesso tempo è altamente saziante, pertanto ottimo anche nelle diete per rimettersi in forma. Contiene inoltre preziosi principi nutritivi, principi attivi e rientrano tra quegli alimenti che possiedono proprietà depurative. Altra nota positiva del cavolfiore sono i benefici che può portare ai soggetti diabetici, infatti le sue proprietà consentono di controllare il livello di zuccheri nel sangue. Insomma, se dovessimo dedicare un articolo riguardante le proprietà benefiche di questo ortaggio avremmo parecchio di cui scrivere.

Tornando alla ricetta, il purè di cavolfiore è stato realizzando semplicemente lessando l’ortaggio e frullandolo una volta cotto col mixer ad immersione, infine, aggiungendo olio extravergine d’oliva, acqua di cottura, noce moscata, pepe, timo ed un cucchiaio di parmigiano reggiano, è stato cotto fino ad ottenere una crema priva di grumi e cremosa che è servita da letto per il nostro polpo. In questa ricetta non ho utilizzato il sale in quanto il polpo è già sufficientemente saporito di suo, mentre nel purè di cavolfiore il parmigiano reggiano, la noce moscata, il timo, il pepe e l’aglio del soffritto creeranno un aroma che non ne richiede l’aggiunta.

Polpopure3

Ingredienti (per 2 persone):

1 cavolfiore di circa 500gr.
1 polpo di circa 500gr.
100ml. di acqua
30gr. di parmigiano reggiano grattugiato *
3 foglie d’alloro
1 spicchio d’aglio
Olio extravergine d’oliva q.b.
Timo q.b.
Noce moscata q.b.
Pepe q.b.

Gli alimenti contrassegnati con * per essere idonei al consumo da parte di un soggetto celiaco devono riportare sulla confezione o la dicitura “senza glutine”, o il marchio della spiga barrata oppure essere inseriti nel prontuario degli alimenti AIC.

Polpopure2

Procedimento:

Come prima cosa occupatevi della pulizia del polpo: rivoltate e svuotate la testa, togliete il dente, presente al centro dei tentacoli, e gli occhi, dopodiché sciacquatelo bene sotto l’acqua corrente. Fatto ciò mettete a bollire l’acqua con le foglie d’alloro, una volta giunta ad ebollizione immergente solo i tentacoli per 1 minuto, dopodiché immergete anche il resto del polpo. Portatelo a cottura (ci vorranno circa 25 minuti per un polpo da mezzo chilo) e nel frattempo preparate il cavolfiore eliminando le foglie esterne e tagliando il torsolo, passatelo poi sotto l’acqua corrente prima di metterlo in una pentola, ricoprirlo di acqua e cuocerlo in acqua bollente per circa 40 minuti.

Quando il polpo sarà pronto tagliatelo a pezzettoni dividendo i vari tentacoli. Per quanto riguarda il cavolfiore invece, una volta giunta la cottura ottimale, svuotate la pentola dall’acqua e frullatelo grossolanamente con il mixer ad immersione. In un’altra pentola soffriggete lo spicchio d’aglio, che poi andrete a togliere, con l’olio, aggiungete poi la purea di cavolfiore, noce moscata, pepe, timo, parmigiano ed iniziate a mescolare sfumando con l’acqua. Lasciate cuocere fino quando non si sarà asciugato e risulterà una sorta di crema.

A questo punto procedete impiattando il tutto e disponendo il purè di cavolfiore sul piatto ed adagiandovi sopra i tentacoli del polpo e qualche goccia di olio extravergine d’oliva che non guasta mai.

Polpopure1

Potrebbero interessarti anche...

Leave a Reply