…sperimentando la quinoa…

Incuriosita da quanto si legge oggi ho provato a fare un primo piatto a base di quinoa, una specie di risotto al pomodoro in cui ho però sostituito i chicchi di riso con appunto quelli di quinoa. La preparazione è abbastanza semplice, ho fatto rosolare un po’ di cipolla con dell’olio, aggiunto il pomodoro, la quinoa, unpò di vino bianco ed allungato con brodo vegetale fino a giungere a cottura. Insomma, come appunto per fare un risotto! A piacimento si può mantecare con burro ed aggiungere del grana. 
Devo dire che sono stata soddisfatta di questo piatto e credo che sarebbe molto buono anche fatto come l’insalata di riso nel periodo estivo, credo infatti lo proverò a fare anche così appena il clima si scalderà un pochino!

Ma veniamo alle cose importanti. Perché ho voluto sperimentare la quinoa? Principalmente per curiosità, sapevo fosse priva di glutine e sentendone parlare alcuni conoscenti piuttosto entusiasti della cosa ho deciso di provarla. Una volta al supermercato ho scoperto che esiste di diverse tipologie, io ho preso un sacchetto di quinoa mista (bianca, rossa e nera), ma molti mi hanno detto che la più buona è quella bianca (che proverò la prossima volta).


La quinoa non è un cereale, ma è imparentata con la pianta degli spinaci e delle barbabietole, non rientra quindi nella famiglia delle graminacee. E’ una pianta originaria del Sud America che cresce ad altezze comprese tra i 1800 e i 5000 metri.

La quinoa è composta da proteine (13%), carboidrati (60%),grassi (6%) e fibra alimentare(9%), la restante parte è composta da minerali quali magnesio, sodio, fosforo, ferro e zinco. Per quanto riguarda le vitamine sono presenti alcune del gruppo B, la vitamina C e la E. Sono inoltre presenti anche due importanti amminoacidi: la lisina, utile per la crescita delle cellule cerebrali e molto altro, e la metionina, che svolge un ruolo importante nella sintetizzazione dell’insulina.

Questo alimento è ottimo per coloro che stanno seguendo una dieta per perdere peso, in quanto nonostante sia povera di grassi ha un alto potere nutritivo ed è ricca di minerali, da infatti un certo senso di sazietà.

Secondo i recenti studi è un ottimo alleato contro malattie cardiovascolari, riduce il colesterolo e la pressione sanguigna, ottima per la muscolatura, come regolatore degli zuccheri nel sangue e manco a dirlo è senza glutine!

Monica

Potrebbero interessarti anche...

Leave a Reply