Gnocchi alla carbonara di asparagi

La pasta alla carbonara è uno dei piatti più conosciuti nella tradizione del nostro paese e come tale spesso viene presa come base per realizzarne versioni sempre nuove ed alternative.

Oggi partendo dalla carbonara, uno dei piatti preferiti di mio marito, e pensando a quello che avevo nel frigorifero da finire, ovvero un mazzetto di asparagi bio, ho deciso di preparare questo primo piatto che ha riscosso molto successo in casa mia e che sicuramente realizzerò di nuovo.

Gnocchicarboasp1Ingredienti (per 2 persone):

200gr. di gnocchi Massimo Zero
400gr. di asparagi
120gr. di guanciale tagliato a listarelle *
2 uova
30gr. di parmigiano reggiano grattugiato *
4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
Sale q.b.
Pepe q.b.

Gli alimenti contrassegnati con * per essere idonei al consumo da parte di un soggetto celiaco devono riportare sulla confezione o la dicitura “senza glutine”, o il marchio della spiga barrata oppure essere inseriti nel prontuario degli alimenti AIC.

Gnocchicarboasp2Procedimento:

Come prima cosa lavate gli asparagi e sbollentateli per 10 minuti in acqua bollente, dopodiché tagliateli a rondelle e metteteli in padella con 2 cucchiai d’olio, fateli saltare per altri 10 minuti e spegnete il fuoco.

Nel frattempo in un’altra padella mettete gli altri 2 cucchiai d’olio ed il guanciale e lasciatelo cuocere per una decina di minuti, molto dipende da quanto sottile lo avrete tagliato, tenete conto che dovrete cuocerlo fino a portarlo ad avere una leggera croccantezza.

A parte sbattete le uova in una terrina ed aggiungete pangrattato e pepe sino ad ottenere una sorta di pastella.

A questo punto non ci resta che cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Quando sarà pronta scolatela e aggiungetela nella padella con gli asparagi ai quali aggiungerete anche la pastella ottenuta dalle uova. Fate saltare il tutto per circa 3 minuti ed in ultimo aggiungete anche il guanciale.

Infine impiattate e gustatevi questo piatto decisamente saporito!

Gnocchicarboasp3

Potrebbero interessarti anche...

Leave a Reply