Fiori di zucca fritti

In questa stagione un must soprattutto per chi ha l’orto è preparare i fiori di zucca e zucchina fritti. Se si parla con 10 persone vi assicuro che ognuna di loro li preparerà in maniera diversa, c’è chi prepara la pastella e chi li impana, ed ognuna di queste tipologia può presentare varianti differenti.

Quest’oggi io ho scelto di prepararli con la tempura, ovvero una pastella di origine giapponese, con la quale vengono preparate spesso anche verdure di stagione, gamberi e calamari. La versione originale prevede solo acqua e farina di riso, io, da buona celiaca, essendo abbondantemente abituata alla farina di riso, ho scelto di miscelarla a quella di mais per dare una maggior croccantezza. La difficoltà della tempura non sta nella preparazione, ma nella conservazione e nella temperatura degli ingredienti utilizzati.

Ecco qui di seguito come realizzare questi fiori di zucca ad hoc!

Fiorzuc2

Ingredienti (per 15 fiori di zucca):

15 fiori di zucca
150gr. di acqua frizzante freddissima
65gr. di farina di riso *
35gr. di farina di mais bramata *
1 tuorlo
Olio di semi di girasole per friggere q.b.

Gli alimenti contrassegnati con * per essere idonei al consumo da parte di un soggetto celiaco devono riportare sulla confezione o la dicitura “senza glutine”, o il marchio della spiga barrata oppure essere inseriti nel prontuario degli alimenti AIC.

Fiorzuc3

Procedimento:

Come prima cosa assicuratevi che l’acqua frizzante sia realmente freddissima, per sicurezza potrete lasciarla nel frigorifero per una notte oppure un paio d’ore nel congelatore in modo che in fase di preparazione abbia una temperatura molto bassa.

In una terrina versate le due farine e miscelatele tra loro, aggiungete poi l’acqua gelata ed il tuorlo sbattuto. Mescolate il tutto per pochissimi secondi e riponete in frigorifero fino al momento della friggitura.

Nel frattempo prepariamo i fiori di zucca puliti lavandoli accuratamente e delicatamente con acqua fredda e disponiamoli ad asciugare su carta assorbente. Procedete poi tagliando il gambo, le escrescenze ed infine sfilando delicatamente il pistillo con le dita.

Giunti al momento della cottura versate l’olio in una pentola dalle pareti alte e portatelo alla temperatura di 175°C prima di immergervi i fiori che verranno passati nella pastella solo pochi secondi prima di essere messi a friggere. Lasciateli cuocere fin quando non saranno dorati e croccanti ed estraeteli disponendoli su carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso.

Consumate quando sono ancora tiepidi.

Fiorzuc1

Potrebbero interessarti anche...

Leave a Reply