Rigatoni al pesto di salvia

In questa stagione i nostri orti ed i nostri vasi di piante aromatiche coltivate sui nostri balconi sono al massimo del loro splendore. Così questa mattina ho fatto un salto nel mio orto e ho raccolto un pò di salvia per prepararci del pesto (piccolo aneddoto: ho fatto giusto in tempo a raccoglierla infatti appena ho messo piede in casa ha cominciato a diluviare per colpa di un bel temporale).

Probabilmente molti di voi non lo avranno mai assaggiato, ma vi assicuro che è davvero ottimo e inoltre gli ingredienti coi quali è preparato sono un toccasana per il nostro corpo.

In primis la salvia, ingrediente base di questa ricetta, è nota per le sue proprietà antinfiammatorie, è infatti ottima per il trattamento di stati dolorosi, emicranie, reumatismi e in caso di infiammazioni ai denti ed ascessi. Inoltre negli anni è stata definita “estrogeno naturale”, infatti si è rivelata utile nel trattamento di sindromi mestruali dolorose e disturbi associati alla menopausa, come ad esempio le vampate di calore.

Altro ingrediente base di questa ricetta ed altrettanto importante sono le mandorle, utilizzate al posto dei pinoli per smorzare un pò il retrogusto amaro della salvia. Questo alimento è ricco di polifenoli, potenti antiossidanti capaci di contrastare i danni provocati dai radicali liberi. Inoltre sono ricche di grassi “buoni” capaci di abbassare il livello di colesterolo. Non a caso viene consigliato di consumarle un pugno al giorno (ovvero circa 7 mandorle).

Rigasalvia5

Ingredienti (per 4 vasetti di pesto di salvia):

150gr. di foglie di salvia
300gr. di mandorle sgusciate
1 spicchio d’aglio (facoltativo)
300ml. di olio extravergine d’oliva
120gr. di parmigiano reggiano 36 mesi grattugiato *
Sale q.b.

Gli alimenti contrassegnati con * per essere idonei al consumo da parte di un soggetto celiaco devono riportare sulla confezione o la dicitura “senza glutine”, o il marchio della spiga barrata oppure essere inseriti nel prontuario degli alimenti AIC.

Rigasalvia2

Ingredienti per la pasta (per 2 persone):

180gr. di rigatoni al teff Piperita (Aksum)
150gr. di pesto di salvia
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale q.b.

Rigasalvia4

Procedimento per il pesto:

Come prima cosa prendete la salvia, staccate i gambi dalle foglie e metteteli a bagno in acqua per eliminare terra, insetti e sporco vario. Ripetete il lavaggio un paio di volte eliminando le foglie danneggiate o brutte. Fatte ciò disponete le foglie ad asciugare tamponandole con carta assorbente e quando saranno ben asciutte mettetele nel frullatore (vi consiglio di lasciare le lame in freezer per un ora prima di preparare il pesto in modo che le stesse saranno ben fredde e tritando le foglie le stesse non diventeranno troppo scure a causa del surriscaldamento).

Aggiungete nel frullatore le foglie asciutte di salvia, le mandorle sgusciate, il parmigiano, il sale e lo spicchio d’aglio ridotto a piccolissimi pezzettini ed iniziate a tritare il tutto aggiungendo a poco a poco l’olio. Quando il tutto risulterà ben tritato trasferitelo nei vasetti di vetro e copritelo con l’olio. Conservatelo in frigorifero una volta aperto.

Rigasalvia1

Procedimento per la pasta:

Cuocete in abbondante acqua salata la pasta di teff, una volta pronta scolatela ed aggiungete il pesto di salvia e, se risulta asciutto, aggiungete qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Mescolate il tutto in modo che il pesto risulti ben amalgamato con i rigatoni e servite ancora caldo.

Rigasalvia3

Potrebbero interessarti anche...

Leave a Reply