Tartine con cotechino e uova di quaglia

I pranzi di Natale sono sempre ricchi e calorici e circondati da un’aura tradizionale anche se si cerca costantemente di creare accostamenti ed idee innovative per queste festività.

Uno dei piatti che accompagna le festività è sicuramente il cotechino. Solitamente servito con lenticchie o purè di patate può però essere rivisitato, creando una sorta di piccola crostata che, all’apparenza farà sembrare questo secondo piatto un pò più moderno ed originale.

Ho scelto di realizzare appunto una base croccante, l’ho poi farcita con del purè aromatizzato con del timo, ho adagiato una fetta di cotechino al centro ed infine aggiunto mezzo uovo di quaglia; nulla ci vieta però di sostituire il purè con le lenticchie.

tartcote1

Ingredienti (per 2 crostatine):

60gr. di farina di mais bramata *
60gr. di farina di riso *
40gr. di olio d’oliva
45gr. di acqua ghiacciata
Sale q.b.
Pepe q.b.
2 patate medie
100ml. di panna di riso Alpro *
2 fette di cotechino vaniglia Marco D’Oggiono
Timo q.b.
1 uovo di quaglia

Gli alimenti contrassegnati con * per essere idonei al consumo da parte di un soggetto celiaco devono riportare sulla confezione o la dicitura “senza glutine”, o il marchio della spiga barrata oppure essere inseriti nel prontuario degli alimenti AIC.

Procedimento:

Come prima cosa prepariamo la base delle nostre crostate mescolando le due farine di mais e riso, il sale, l’olio e l’acqua ghiacciata. Realizziamo un panetto compatto, avvolgiamolo nella pellicola trasparente e mettiamolo in frigorifero per 30 minuti. Trascorso il tempo necessario oleate gli stampi delle tartine e stendetevi la pasta al suo interno. Cuocete a 180°C per 25 minuti.

Spelate nel frattempo le patate, lessatele ed una volta pronte schiacciatele con una forchetta o con lo schiacciapatate. Mettete il tutto in una padella con un filo d’olio, la panna di riso, timo, pepe e sale e mescolate fino ad ottenere un purè cremoso. Ho scelto la panna di riso al posto di utilizzare il latte proprio per questo motivo, perché volevo una consistenza più cremosa.

Nel frattempo cuociamo il cotechino prescelto, affettiamolo e teniamolo da parte. Ci servirà poi una fetta per ogni tartina. Prendete poi l’uovo di quaglia e fatelo sodo, così come si fa con le normali uova di gallina; una volta pronto sgusciatelo e tagliatelo a metà.

Quando tutto sarà pronto procedete ad assemblare le vostre tartine mettendoci sopra il purè, la fetta di cotechino ed infine il mezzo uovo di quaglia. In alternativa al posto del purè potrete metterci le lenticchie, l’importante è che serviate il piatto quando ancora sarà ben caldo.
tartcote2

Potrebbero interessarti anche...

Leave a Reply