Sorbetto vegan pesca e albicocca

Tempo d’estate, tempo di cibi freschi e dissetanti, e quindi tempo di sorbetti alla frutta, vegan in questo caso! La ricetta che propongo quest’oggi prevede infatti dei semplicissimi sorbetti di frutta, estremamente gustosi e sfiziosi, perfetti anche per i bambini, e realizzati semplicemente con frutta matura frullata.

Prima però di parlarvi della ricetta è doveroso fare cenno a Fruit24, questo perché è nata proprio per collaborare con questo progetto che vuole informare il consumatore sul piacere e l’importanza di consumare frutta e verdura quotidianamente. Si consiglia infatti, anche a scopo preventivo per la salute dell’organismo, di consumare diverse dosi, otto per la precisione, di frutta e verdura suddivise nel corso della giornata.

Reputo questo progetto molto importante, in quanto è bene educare sin dalla tenerà età a questa buona abitudine, cosa che conto di fare anche con il mio bambino, trasformando il consumo di frutta e verdura quotidiano quasi in un momento di gioco, presentandola in maniera golosa e appetitosa. È infatti risaputo che l’appetito e il desiderio di consumare un alimento, in particolare nei più piccoli, passa inevitabilmente anche dall’aspetto estetico: ecco perché cercherò di giocare su questo fattore per invogliare il mio piccolo Riccardo, che arriverà tra qualche mese, a mangiarla senza troppi capricci.

Parlando invece della ricetta preparata quest’oggi è ideale per una merenda puramente estiva. Spesso presentando un semplice frutto, vuoi per pigrizia o semplicemente per preconcetti, i più piccoli non apprezzano o addirittura fanno i capricci. Grazie a questa soluzione saranno poi loro a chiedere di avere questi eccezionali sorbetti vegan come merenda. Si tratta essenzialmente di frutta matura e frullata e, se non sufficientemente morbida da essere ridotta in crema, con l’aggiunta di acqua.

Le dosi indicate sono per 4 sorbetti e la preparazione richiede giusto una decina di minuti, oltre al tempo di riposo in freezer necessario per solidificarli. Io ho scelto di realizzarli con pesche nettarine e albicocche, frutti che amo e consumo in grosse quantità nel periodo estivo, per godere al massimo dei benefici legati alla stagionalità.

Scopri la ricetta cliccando qui!

Ingredienti per 4 sorbetti vegan

3 pesche nettarine
6 albicocche
10ml. di acqua (solo nel caso in cui pesche e albicocche non siano mature)

Sorbetto frutta vegan

Procedimento per la preparazione dei sorbetti vegan

La preparazione di questi sorbetti vegan è molto semplice, sarà sufficiente lavare e sbucciare pesche e albicocche (io uso quest’accortezza sempre per il rischio toxoplasmosi in gravidanza, ma se non vi crea problemi potrete utilizzarle anche con la buccia). Tagliate a tocchetti la frutta e con un mixer a immersione procedete a frullare il tutto. Se pesche e albicocche risultano troppo dure, potrete ammorbidire con un pochino di acqua.

Una volta ottenuta una crema, travasatela all’interno degli stampi per i ghiaccioli o, in alternativa, all’interno di preformati in silicone e idonei ad essere posti in freezer.

A questo punto lasciare nel congelatore per almeno 24 ore, dopodiché i vostri sorbetti vegan saranno pronti per la merenda delle ore 16! Potrete scegliere di miscelare assieme pesche e albicocche, oppure tenerle suddivise come ho fatto io (quelli più chiari sono alle pesche e i più scuri alle albicocche), oppure optare per altri frutti a scelta.

Sorbetto pesche albicocche vegan

Potrebbero interessarti anche...

Leave a Reply