Risotto ai topinambur

Se pensiamo alle vacanze natalizie non ci limitiamo al pranzo del 25 dicembre, bensì ad una serie di giornate durante le quali passare ore attorno a tavolate imbandite di ogni ben di Dio, tra pranzi, cene e cenoni che ci accompagnano fino allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre per dare il benvenuto al nuovo anno.

In queste occasioni si cerca sempre di strafare, realizzando piatti super elaborati che richiedono ore ed ore di preparazione, ma talvolta ci si può accontentare anche di un piatto più semplice, ma che allo stesso tempo dia l’idea di raffinatezza ed originalità, senza però impegnarci mezza giornata di tempo per realizzarlo. Questo è il piatto che vi propongo quest’oggi e che, se dovessi scegliere, servirei durante un cenone di Capodanno. Si tratta di un risotto ai topinambur, un piatto semplice e veloce da preparare, ci vorranno tra i 30 ed i 45 minuti per prepararlo, ma il risultato vi sorprenderà ed agli occhi dei vostri ospiti apparirà particolare ed elaborato.

Prima di tutto, per chi non lo sapesse, il topinambur è un tubero commestibile conosciuto anche come rapa tedesca o carciofo di Gerusalemme. E’ considerato dietetico e, date le sue proprietà, adatto anche ai diabetici. Il topinambur è indicato contro la stitichezza, l’anemia e la stanchezza, possiede un elevato contenuto proteico, aumenta le difese immunitarie, riduce i livelli di zucchero nel sangue, accelera il metabolismo ed ha proprietà disintossicanti per l’organismo. Possiede inoltre piccole quantità di sostanze antiossidanti, come le vitamine A, C ed E che, unite ai flavonoidi e carotenoidi, contribuiscono a contrastare l’azione dei radicali liberi.

Ma andiamo ora a preparare il nostro risotto che sarà arricchito anche con qualche chips di topinambur.

ristopi3

Ingredienti (per 2 persone):

200gr. di riso carnaroli
200gr. di topinambur
1 scalogno
Brodo vegetale
1/2 bicchiere di vino bianco
30gr. di burro
40gr. di parmigiano reggiano grattugiato *
Olio extravergine d’oliva q.b.
Timo q.b.
Succo di 1/2 limone
Olio di semi di arachidi q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

Gli alimenti contrassegnati con * per essere idonei al consumo da parte di un soggetto celiaco devono riportare sulla confezione o la dicitura “senza glutine”, o il marchio della spiga barrata oppure essere inseriti nel prontuario degli alimenti AIC.

ristopi1

Procedimento:

Prima di tutto preparate il classico brodo vegetale con acqua, sedano, carota, cipolla e sale, o in alternativa utilizzato quello granulare come realizzato nella mia ricetta.

Nel frattempo spellate i topinambur e taglietene alcune fettine sottili, circa 5 per persone, mentre il restante a cubetti; metteteli a bagno in acqua e limone per non farli annerire.

In una pentola versate l’olio extravergine d’oliva con lo scalogno tritato finemente, aggiungete i tipinambur a cubetti ed infine unite il riso lasciandolo tostare per un minuto, sfumatelo poi con il vino bianco e, quando quest’ultimo sarà evaporato, aggiungete il brodo. Proseguite la cottura a fiamma medio bassa ed aggiungete a poco a poco il brodo quando necessario.

Nel frattempo in una padella dai bordi alti scaldate l’olio di arachidi e friggete le fette di topinambur finché saranno dorate, a questo punto scolatele e disponetele a sgocciolare su un foglio di carta assorbente.

Quando il risotto sarà quasi pronto aggiungete una spolverata di timo ed aggiustate di sale e pepe; spegnete infine il fuoco e mantecate con burro e parmigiano, lasciando riposare il tutto coperto per un minuto prima di mescolare.

Impiattate il vostro risotto aggiungendo su ogni piatto qualche chips dorata di topinambur e, se lo avete, un piccolo ramoscello di timo fresco.

ristopi2

Potrebbero interessarti anche...

Leave a Reply